Rise of the Tomb Raider

Rise of the Tomb Raider

Lara Croft diventa più forte nel sequel di Tomb Rider

Rise of the Tomb Raider ha un gameplay, una grafica e una storia eccellenti. Cosa scompare? Un'evoluzione più profonda del personaggio. Visualizza descrizione completa

PRO

  • Grande in gameplay e combattimento
  • Grafica eccellente
  • Più personalizzabile

CONTRO

  • Non supera le aspettative

Eccellente
9

Rise of the Tomb Raider ha un gameplay, una grafica e una storia eccellenti. Cosa scompare? Un'evoluzione più profonda del personaggio.

Non è deludente, solo imperfetto. Lara Crosft ritorna in veste più saggia, conosceremo dettagli sul padre e dovremo esplorare delle tombe con dettagli grafici impressionanti.

La storia di una ricerca vitale

Rise of the Tomb Raider comincia in un modo che ricorda Uncharted 2. Alternando passato e presente per presentare la storia, ti renderai presto conto che Lara sta cercando di ripulire il nome di suo padre, seguendo i suoi passi nella ricerca di coloro che l'hanno sporcato con le menzogne.

Con l'aiuto di uno dei pochi sopravvissuti dalla precedente avventura, Lara scoprirà un ordine chiamato Trinità che controlla il mondo dall'ombra e che cerca esattamente la stessa cosa del padre di Lara. Un qualcosa che sembra poter fare miracoli e rendere immortali.

Non si può negare che Eidos ha lavorato bene le fondamenta della storia e di alcuni dei suoi personaggi, specialmente i cattivi del gioco, ispirandosi ad altri grandi titoli come Uncharted e Assassin's Creed (come non comparare Trinità ai templari?).

Nonostante tutto, Rise of the Tomb Raider non vince il suo predecessore. Uno degli aspetti più interessanti del titolo precedente, infatti, era vedere come Lara si trasformava poco a poco nel corso degli avvenimenti. Quest'esperienza si perde nel secondo capitolo, che risulta essere molto più convenzionale.

Gameplay ampliato e migliorato

Se la storia è imperfetta, non lo è di certo il gamplay, che viene qui ampliato, migliorato e integrato con il nuovo elemento del combattimento.

Anche se il primo capitolo del gioco era una bella sfida in quanto al combattimento, nulla però a che vedere con questo sequel. Gli sviluppatori hanno tenuto in conto che questa volta non si tratta di un gruppo di naufraghi che ti inseguono su di un'isola, bensì di mercenari ben allenati. I miglioramenti si apprezzano nell'IA, la precisione e le tattiche dei nemici.

Come in ogni Tomb Raider, c'è una forte componente di esplorazione, con nuovi oggetti a tua disposizione. Abbiamo anche nuove armi e munizioni personalizzabili che ci consentono di allungare il gioco in missioni secondarie.

Rise of the Tomb Raider è graficamente un gioco eccellente. Si basa su ambientazioni aperte e naturali con rovine del periodo romanico che sono, invece, più opprimenti e con poca luce. La combinazione di questi due scenari ti fa sentire un autentico Tomb Raider.

Anche il comparto sonoro è valido, con una distinzione netta e chiara tra i rumori della natura e il silenzio opprimente di altri luoghi.

Un grande gioco, ma le aspettative erano ancora più alte

Rise of the Tomb Raider ha tutto: gameplay, grafica e suono. Ma non supera il suo predecessore. L'intensa narrativa del primo capitolo e il vestire i panni di un sopravvissuto non potevano essere riprodotte in ugual maniera nel sequel di Tomb Raider, che invece si distingue per una migliore giocabilità.

Rise of the Tomb Raider

Download

Rise of the Tomb Raider